In Danimarca la prima stazione europea tutta per l’auto elettrica

Mobilità sostenibile –

Inaugurata a Copenaghen dall’alleanza tra Better Place e Renault, permetterà di sostituire le batterie esaurite in pochi minuti

Il passaggio dalla mobilità tradizionale a quella elettrica è tutt’altro che semplice: autonomia delle batterie e tempi di ricarica sono le principali ansie degli automobilisti, anche quelli interessati alle vetture a zero emissioni. La Danimarca è capofila in Europa per ovviare progressivamente a questi problemi, grazie agli accordi industriali tra Renault e Better Place, l’azienda californiana specializzata nelle infrastrutture di ricarica per i veicoli ecologici. Better Place ha inaugurato in questi giorni la prima stazione di servizio in Europa in cui si può sostituire rapidamente la batteria di un’auto elettrica con una completamente carica. La stazione si trova a Gladsaxe, vicino a Copenaghen; è la prima delle venti che sorgeranno in tutto il Paese nei prossimi nove mesi, in collaborazione con Dong Energy e oltre 45 municipalità. La stazione è totalmente automatizzata: il guidatore può rimanere all’interno della vettura, durante i pochi minuti necessari al cambio della batteria con un braccio meccanico. La prima prova è stata realizzata con la Renault Fluence, la berlina elettrica che Renault commercializzerà entro il prossimo autunno. Con questa tecnologia di sostituzione rapida, spiega un comunicato di Better Place, si elimina l’ansia da autonomia perché l’auto elettrica può percorrere distanze molto maggiori di quelle consentite da una singola ricarica (circa 160 km per i modelli Renault in arrivo sul mercato). Certo la Danimarca è una situazione ideale per sperimentare la rete di stazioni di Better Place: un Paese di piccole dimensioni, con una quota elevata di energia prodotta dalle fonti rinnovabili (eolico in primis) e una spiccata coscienza ambientalista della popolazione. Tanto che Johnny Hansen, amministratore delegato di Better Place Danimarca, pensa che la Fluence sarà tra le auto più vendute nel Paese in pochi anni. Per sostituire la batteria, bisognerà inserire la propria tessera di abbonamento nella stazione di servizio, che riconoscerà il modello della vettura e tutte le caratteristiche dell’abbonamento scelto dal guidatore, come i km percorsi mediamente ogni anno e il numero di sostituzioni previste.

Pubblica i tuoi pensieri